lunedì 29 febbraio 2016

La cacciatrice di fate di Elizabeth May

Buongiorno! Oggi vi propongo la recensione di "La cacciatrice di fate" di Elizabeth May.
Libro che ho scelto per il domino letterario di Febbraio, ovvero la catena di recensioni fatta da vari blogger in cui ognuno sceglie la lettura in base al libro scelto dal blogger precedente, basta che ci sia un collegamento per genere, trama, copertina o case editrice.
Ho scelto questa lettura collegandomi alla scelta di Jessica.
La tappa successiva è quella di Caterina. <3

Titolo originale: The falconer
Casa editrice: Sperling & Kupfer
Link Amazon: QUI

Lady Aileana non ha paura della notte: è nelle pieghe del buio che può compiere la sua missione. Non ha paura degli stretti vicoli di Edimburgo e dei pericoli che vi si annidano: è lì che può trovare le sue prede. Perché Aileana, giovane figlia del marchese di Douglas, nasconde un segreto: se di giorno è una perfetta gentildonna del diciannovesimo secolo, alle prese con gioielli, vestiti e feste scintillanti, di notte è una spietata cacciatrice di fate. Tutto è iniziato un anno prima, la sera del suo debutto in società: la stessa, tragica sera della morte di sua madre, uccisa da un essere soprannaturale. Da allora, Aileana sente dentro di sé una voce selvaggia che la sprona alla vendetta. Da allora, ha intrapreso un duro addestramento per imparare a combattere le fate: creature assetate di sangue che si nutrono dell'energia vitale degli umani. È stato Kiaran, il suo affascinante maestro, a fare di Aileana una guerriera, allenandola alla battaglia. E sarà lui a farle scoprire lo straordinario destino che l'attende. Perché Lady Aileana è l'ultima cacciatrice di un'antica stirpe, l'unica in grado di proteggere l'umanità la notte in cui tutte le fate si risveglieranno. La notte, ormai imminente, del solstizio d'inverno.
E' per questo che vivo adesso. Non per i tè o per le feste in società o per i picnic a Nor' Loch, né per l'educata conversazione, schiena dritta, mento in su e spalle indietro, accompagnata da sorrisi di circostanza. Ora vivo per la caccia, e per uccidere.
Parto dalla copertina, che mi è piaciuta da subito, per i suoi caratteri dolci, ma al tempo stesso un po' gotici.
Oltre la trama c'è un aspetto che ha influito sulla scelta per l'acquisto di questo libro, ovvero un commento della nostra amata Armentrout che dice: "Il fantasy più bello che ho letto quest'anno". Ora capirete perché questo libro doveva entrare nella mia libreria. :P 
Ma allora perché non l'avevo mai letto prima? Perché la serie non è più stata pubblicata in Italia. :(
E ora che l'ho letto posso dirlo...è un vero peccato. E' un fantasy che mi è piaciuto molto, per vari aspetti.

La narrazione è ottima, descrizioni minuziose di ogni aspetto. Dal combattimento, all'ambiente, all'abito indossato fino ai sapori e gli odori percepiti. Non vengono trascurati i dialoghi che regalano dei sorrisi e dei sospiri. *_*

Udite, udite!
Abbiamo una protagonista femminile che finalmente mi è piaciuta!! Dall'inizio alla fine.
Lady Aileana è una giovane donna, figlia di un marchese, che deve rispettare le dure regole sociali del periodo. Infatti la storia è ambientata ad Edimburgo nel 1844, ma nonostante l'epoca in cui è ambientato, esistono macchine volanti, piccoli robot per la sutura di ferite e altre mille diavolerie tecnologiche.
Lei ha sempre avuto fin da piccola la passione per le invenzioni, cosa che le è tornata utile per il suo passatempo. Di giorno prova ad essere una donna che rispetta l'etichetta, ma di notte si trasforma per diventare una cacciatrice di fate.
Perché? Una fata ha ucciso sua madre e lei da quel giorno vive per la vendetta e per la sensazione che prova quando riesce ad uccidere uno di quegli esseri.
In quel momento sono di nuovo integra non sono più spezzata o vuota. Il mio alter ego oscuro che mi spinge a uccidere è messo a tacere. Mi sento leggera. Completa.
In certi momenti ha paura della strada che ha intrapreso, delle scelte che ha fatto, ma con l'avanzare della storia capirà il suo destino, e comprenderà i sacrifici che le vengono chiesti.
Insomma si trasformerà nell'eroina fantasy che mi aspettavo, con sfumature dark che ho apprezzato.
In certi momenti sopravvaluto le mie capacità e assicuro a Kiaran di essere abbastanza forte, e se lui si azzarda a contraddirmi mi viene voglia di sparargli con la mia pistola. Tuttavia, assicurare a me stessa che sono forte non lo rende necessariamente vero.
E' quasi divertente il contrasto tra i due mondi in cui è divisa.
Quello di giorno in cui deve recitare la parte della giovane donna in cerca di marito. Cosa non facile visto che da molti (compreso suo padre) è ritenuta la responsabile della morte di sua madre.
Di notte invece diventa un'assassina spietata. Uccide, si addestra e testa nuove armi.
Non è da sola nella sua battaglia, infatti ha avuto l'addestramento di Kiaran. Lui non è umano, ma una fata, delle più potenti, che però uccide i suoi simili.
Hanno un rapporto strano, lui insegna e lei apprende, ma nessuno conosce la storia dell'altro.
Ma insieme intraprendono una lotta per salvare il mondo dall'invasione delle fate.
E ovviamente non dimentichiamoci di Derrick, ovvero il pixie che abita nel guardaroba di Aileana.
Le fate minori come Derrick non danno attivamente la caccia agli umani. Potrebbero privarli della loro energia, se volessero, ma mai abbastanza da uccidere qualcuno, o da ferirlo seriamente. 
E qui mi fermo un attimo. Un pixie goloso di miele, un po' dispettoso e tremendo, ma dal cuore tenero. Vi ricorda qualcosa? A me sì. Ovvero Campanellino, uno dei personaggi di "Lontano da te" di Jennifer L. Armentrout.
Nonostante le somiglianze tra questi due personaggi anche Derrick ha fatto breccia nel mio cuore. Dove devo firmare per avere un pixie che mi fa da sarto? ;)

Gavin e Catherine sono fratelli e amici di infanzia della nostra protagonista. Catherine non conosce il suo segreto e si possono definire una l'antitesi dell'altra. Catherine è quello che Aileana sarebbe stata se non fosse stata coinvolta dal mondo fatato. Gavin al contrario resterà coinvolto in prima persona nelle vicende di Aileana.
Sento la parte oscura di me agitarsi e farsi strada, desiderosa di tre cose soltanto: cacciare, mutilare, uccidere.
Libro che promuovo! Spero che la casa editrice si convinca a continuare la pubblicazione. <3
Voi avete letto questo libro? Vi è piaciuto??
Buone letture!




Elizabeth May è nata in California ma vive da anni in Scozia, dove ora frequenta un dottorato di ricerca presso l'università di St. Andrews. Appassionata di antropologia e folclore, per pagarsi gli studi lavora come fotografa. La cacciatrice di fate (2013) è il primo capitolo di una nuova trilogia fantasy, già in corso di traduzione in oltre dieci paesi.

giovedì 25 febbraio 2016

#4 Diary of a little nerd - Gennaio

Buona sera! Sono ancora viva...almeno sembra. (°_°)"
Scusate se non sono stata molto presente, ma è un periodo un po' frenetico. Piccoli intoppi di salute che mi hanno tolto le energie. Ecco perché il post di Gennaio arriva quasi alla fine di Febbraio. XD
Il 2016 l'ho iniziato con la visione di un anime che mi ha stregato.


Akagami No Shirayukihime ha un totale di 12 episodi ognuno di circa 25 minuti.
Ecco, fate conto che li ho visti in meno di due giorni. XD
Hirayuki una giovane erborista-farmacista attrae le attenzioni del principe Raji, famoso per la sua superficialità e stupidità, per via dei suoi rari e lunghi capelli rossi. Il principe invia una guardia per ordinarle di diventare una sua concubina. Inorridita all'idea, Shirayuki decide di tagliarsi i capelli e lasciarli in "dono al principe", per poi fuggire nella nazione confinante. Durante la fuga attraversa un fitto bosco e si imbatte in Zen, un avvenente ragazzo, che si rivela essere il principe di quella nazione...
Anime che mi è piaciuto, per l'ambientazione, per i protagonisti e per l'evolversi della storia.
Hirayuki è una giovane ragazza che si allontana dalla terra nativa perché presa di mira dal principe del regno. Nonostante possa sembrare una mossa codarda, è in realtà un atto per far valere la propria volontà, per cercare di realizzare i propri desideri.
Zen è il classico principe azzurro, che dimostra nel corso degli episodi bontà e spirito di sacrificio non comune a tutti i nobili.
Ottimi sono anche i compagni di avventura di Zen e Hirayuki, dalle guardie, a tutti quelli che lavorano al castello. Molto dolce la storia e la complicità che nasce da i protagonisti.
Ma quello che più mi è piaciuto è il lavoro della nostra "Biancaneve dai capelli rossi", l'erborista.
Sicuramente l'adattamento anime ha tralasciato molti aspetti che saranno stati più completi nel manga. So che era stato pubblicato dalla J-Pop, dovrò cercare se è ancora reperibile. *_*


Serie TV! Io e marito abbiamo finito di guardare su Netflix la prima stagione di "The 100" che tra alti e bassi, situazioni più o meno prevedibili ci è piaciuta. 
97 anni dopo che una guerra nucleare globale ha sconvolto il pianeta Terra, del genere umano rimane solo una stazione spaziale, l'Arca, un complesso di 13 stazioni spaziali minori che si trovavano in orbita al momento del disastro. Tre generazioni sono sopravvissute nello spazio. L'Arca ha leggi molto severe per mantenere l'ordine: chi trasgredisce viene punito con la morte per espulsione nel vuoto. Ma ora, l'Arca sta morendo con l'aumento della popolazione e con il rapido deteriorarsi degli impianti di riciclo. I membri del Consiglio decidono di inviare sulla Terra cento delinquenti minorenni per verificare se il pianeta è nuovamente abitabile. Tra loro ci sono Clarke Griffin, figlia della Consigliera e medico dell'Arca, Abigail Griffin, e del capo ingegnere, Jake Griffin; Wells Jaha, figlio del Cancelliere Thelonius Jaha; il temerario Finn Collins; Bellamy Blake, che si è intrufolato nella navicella poco prima della partenza, e la sua segreta sorella Octavia; i due amici Jasper Jordan e Monty Green.
A Gennaio io e le mie amiche ci siamo concesse più di una serata tra sole donne. E in due di queste occasioni abbiamo guardato un film d'animazione. Ci tenego a diffondere il verbo, per cui lo inserisco anche qui. :P
In realtà sono due film non attuali, ma che mi sono piaciuti molto.
Si tratta di Dragon Trainer, il primo e il secondo.


Ok, se non li avete mai visti dovete recuperarli, chiaro?! XD
Posso dire che anche le mie amiche hanno apprezzato la visione di entrambi i film. 

Posso affermare con certezza che non ho posto particolare attenzione alla dieta. 
No, decisamente no. *_* Ma quanto amo i dolci?!? 

Devo citare assolutamente come film del mese Sherlock Holmes, l'episodio speciale che hanno proiettato al cinema per due serate. Sherlock Holmes e l'abominevole sposa.
Amo la serie, trovo fantastici gli attori specialmente l'accoppiata Benedict Cumberbatch e Martin Freeman. La trama è la seguente:
Cosa accadrebbe se il più famoso detective al mondo e il suo migliore amico vivessero in una Baker Street fatta di treni a vapore, carrozze a due ruote, cappelli a cilindro e redingote? Per la prima volta al mondo Benedict Cumberbatch (nei panni di Sherlock Holmes) e Martin Freeman (in quelli dell’immancabile Watson) sbarcheranno al cinema con Sherlock. L’abominevole sposa, l'inedito episodio speciale in abiti vittoriani della serie investigativa più amata degli ultimi anni. Il 12 e 13 gennaio, infatti, gli spettatori italiani troveranno su grande schermo Benedict Cumberbatch e Martin Freeman per un appuntamento cinematografico attesissimo. 
L’episodio, intitolato Sherlock. L’abominevole sposa e mai visto sino ad oggi, sarà corredato da 20 minuti di riprese aggiuntive e da una visita guidata al 221B di Baker Street con il produttore esecutivo Steven Moffat.
Va detto che è un episodio speciale, per cui non guardatelo se non avete visto le precedenti stagioni, al gran completo. Contiene molti spoiler che guasterebbero la voglia di recuperare il resto degli episodi. ^^"
Ma personalmente mi è piaciuto molto. Particolare, per il salto nel passato, con le vicende che si intrecciano al presente della serie TV, ma i personaggi restano fedeli agli originali, adattandosi all'ambietazione temporale del vero Sherlock. Consigliato agli amanti delle serie tv. *_*

Canzoni! Devo citare per forza No Hero di Elisa, che nonostante sia arrivata a metà Gennaio è diventata subito una costante.


E poi mi ricorda la serie Ruin di Rachel Van Dyken, che ho amato. *_*
(Ricordati di sognare, Ricordati di amare e Ricordati di perdonare)


La seconda canzone è invece di Charlie Puth, One Call Away.

Come accessorio del mese vi propongo la combo che ho sfruttato maggiormente.
Le mie Dr Martens nere basse e la mia baby Selma di Michael Kors. ;)


Aspetto di sapere nei commenti le vostre opinioni e i vostri preferiti di Gennaio.
Good life!

mercoledì 24 febbraio 2016

Prossime uscite: Newton Compton del 25 Febbraio


Un inverno da lupi di Cecilia Ekbäck
Pagine: 384
Prezzo: € 12,00
Link Amazon

Un thriller cupo come la notte, agghiacciante come la neve
Svezia, 1717. Maija, suo marito Paavo e le loro figlie Frederika e Dorotea sono appena arrivati dalla natia Finlandia, sperando di dimenticare i traumi del passato e di ricominciare da capo in questa terra dura, ma carica di promesse. Sopra di loro si staglia il Blackåsen, una montagna la cui presenza affascinante e minacciosa incombe sulla valle sottostante con la sua ombra. Un giorno, mentre sta pascolando le capre, Frederika incappa nel corpo mutilato di uno dei suoi vicini di casa, Eriksson. La sua morte viene attribuita all’attacco di un lupo, ma Maija è certa che sia stata inflitta invece da una mano umana. Spinta a indagare dall’inspiegabile disinteresse della gente del paese allo strano caso e dalla speranza che la vedova di Eriksson ripone in lei, Maija scivolerà pian piano nella rete di misteri e tragedie che sono avvenute negli ultimi anni intorno al monte Blackåsen…

lunedì 15 febbraio 2016

Quello che non ti ho ancora detto di Angela D'Angelo


Mood: Erotico
Editore: Rizzoli
Collana: Youfeel
Pagine: 153
Prezzo: € 2,49
Link Amazon

Certe notti sono l’alba di una vita nuova
Roberta Mancini è una biondina tutto pepe, esuberante e spregiudicata. La sua unica regola? “Nessuna responsabilità.” Soprattutto se si tratta di uomini: i suoi amanti devono rigorosamente essere attraenti, prestanti e stupidi, perfetti per relazioni brevi e senza impegno. L’incontro con il bellissimo cestista Fabrizio Boschi sembra rientrare perfettamente nel suo schema, ma l’imprevisto è dietro l’angolo, e dopo una notte di passione tutto andrà rimesso in gioco. Roberta dovrà fare i conti con un passato che ha inciso irrimediabilmente sul suo modo di vivere le relazioni, e per la prima volta nella sua vita non potrà fuggire. Mentre Fabrizio sarà obbligato a farsi carico di questa ragazza impossibile, nei cui occhi legge una richiesta d’aiuto. Perché Roberta vuole essere salvata. Anche se non lo sa.

TRILOGIA DEL NEMICO
1 – A letto con il nemico, recensione QUI
2 – Ogni maledetta volta, recensione QUI
3 – Quello che non ti ho ancora detto

E' sempre strano quando si giunge alla fine di una serie che si è seguita fin dai primi passi. Si ha la voglia di leggerla, tornare in quelle pagine, con personaggi che son diventati famigliari. Ma allo stesso tempo già si sente la nostalgia degli stessi.

Parto col dire che la scrittura di questo terzo capitolo è scorrevole, mai noiosa e coinvolgente.
Aggiungerei anche più matura rispetto ai precedenti romanzi, quindi complimenti all'autrice. <3

E veniamo alla mia opinione sulla storia, che è narrata dai punti di vista di Roberta e di Fabrizio.
Quando si è sempre toccati nel modo sbagliato una semplice carezza può aprire la carne come il morso di una frusta, rendendo l’animo consapevole di essere incompleto, privo d’amore.
Odio Roberta.
Non lo dico perché rientra in qualche cliché, ma perché è antipatica, si comporta da stronza, con un linguaggio scurrile e un atteggiamento equivocabile.
Ma è lei vuole sembrare così. Quindi, non posso dire che è un aspetto che boccio, anzi. Devo ammettere che Angela riesce a far arrivare al lettore esattamente l'essenza del personaggio.
L'ho odiata perché mi son rispecchiata in certi suoi difetti. Ha degli atteggiamenti nocivi verso sé stessa e verso gli altri. Si accorge di ferire, e spesso lo fa di proposito, ma nell'esatto momento in cui lancia la bomba, si rende conto del danno che può provocare intorno a sé.
Lei scappava, nascondendo la paura con l’arroganza e una pretesa di superiorità.
Ammetto che in più di due occasioni si sarebbe meritata due schiaffi. >///<
Ma perché si comporta così? Perché non si è mai sentita amata, accettata, voluta. E' un dolore che l'ha distrutta, costringendola ad indossare una maschera. Una maschera che odia, ma è il suo unico scudo.
Perché per un attimo ho bisogno di sentire che per qualcuno sono tutto!
Da metà libro in poi subisce una vera e propria rivoluzione, capisce che ogni tanto bisogna lasciare andare l'armatura e accettare l'amore che ci viene donato. Da un'amica o da un ragazzo che riesce a turbarla nel profondo.

Fabrizio abbiamo avuto modo di conoscerlo meglio per la sua presenza, anche se marginale, nei precedenti libri. Ammetto di averlo sottovalutato e molto.
Edoardo e Nicola li avevo inquadrati subito, quindi mi ero preparata ai loro atteggiamenti, ma con lui no.
E' simpatico, paziente e maturo. E - sorpresa, sorpresa - anche un po' mammone! XD
«Preferisci che ti chiami paparino?» lo provocò lei, dimostrando di essere dannatamente coraggiosa o incredibilmente stupida. Gli arrivava a malapena al petto, avrebbe potuto farle male anche non volendo, e in quel momento si stava trattenendo appena. 
Si stupisce da solo per certi atteggiamenti protettivi e romantici che ha nei confronti di Roberta.
Riprese fiato, bellissima con gli occhi luminosi e le guance arrossate per la foga. Era così vitale nella sua rabbia, ma per qualche motivo gli apparve fragile come vetro, come se l’avesse costretta a sfoderare gli artigli per nascondere una debolezza. 
E' combattuto dalla voglia di baciarla o strozzarla ogni volta che restano soli per più di due minuti. E vuole capire cosa nasconde la facciata di Roberta, che fa sempre di tutto per portarlo al limite della sopportazione.
Il fato gioca un ruolo fondamentale nelle loro vite. E saranno costretti a fare i conti con loro stessi.
Parlava a ruota libera per distrarlo, evitava le sue domande e usava il suo sex appeal per confonderlo perché, a differenza sua, non era in grado di affrontare la realtà. E allora fingeva che fosse un gioco, un dannato gioco in cui gli aveva assegnato il ruolo di sfidante.
L'epilogo di questa storia è WOW! Dolcissimo, commovente e regala sospiri e occhi lucidi! <3

Lettura consigliata! Se non avete ancora letto la trilogia del nemico, dovete assolutamente recuperare. :)

Angela D'Angelo è un'autrice italiana che ho apprezzato e seguito con affetto. Non ho mai fatto segreto della mia passione per i romanzi You Feel, che trovo un buon rimedio nelle giornate no.
O semplicemente per passare del tempo con una lettura che può rispecchiare il nostro umore con il mood giusto.
Ringrazio l'autrice per la copia del suo romanzo. E spero di poter leggere presto altre sue storie.

domenica 14 febbraio 2016

Le tre coppie manga preferite

Buongiorno!
Oggi io e Ilaria vogliamo proporvi un post tutto cuore e ammmore.
Le nostre tre coppie preferite! Nel mio caso in versione manga, nel suo in versione librosa. *_*

Nana Komatsu e Nobu Terashima
Manga: Nana di Ai Yazawa
Foto dal calendario 2016 di Nana <3
Trama: Questa è la storia di due ragazze che decidono di cambiare vita, trasferendosi dalla provincia giapponese a Tokyo. Hanno lo stesso nome (“Nana”, cioè “sette”) e le loro storie stanno per incrociarsi. La diciannovenne Nana Komatsu, una di quelle persone innamorate dell’amore, ha una storia a distanza con Shoji, che si è trasferito a Tokyo per studiare all’università. Nana Osaki è invece una cantante punk rock e, finora, ha militato in una band chiamata Blast, dove ha conosciuto il ragazzo di cui si è poi innamorata: Ren Honjo... (trama tratta dal sito dell'editore italiano Panini Comics)

Partendo dal presupposto che questo è il manga (e anime) preferito di sempre.
Ho un debole per Nana (Hachi) e Nobu.
Sì, io rientro in quella piccola percentuale che non ha mai tifato Takumi. E ora vi spiegherò perché. Takumi e Nobu sono entrambi musicisti, il primo di successo e il secondo ha appena raggiunto la gloria. Ma hanno due personalità opposte. Takumi è il classico maschio Alfa, che non chiede, pretende. Ed ottiene...sempre.
Nobu invece è un principe che avanza su un cavallo bianco con la brillante armatura...cosa?! Così forse ho esagerato? Ok, contegno... è un ragazzo semplice, quasi timido, rispettoso e che è disposto a tutto per amore. Riesce a tirar fuori il meglio da Nana. Proprio per questo mi piace. E' il classico rapporto sano, che riesce a migliorare le persone, non perché in qualche modo si è costretti, ma perché con quei piccoli gesti si fa felice l'altra persona. Ohhh, quasi piango a pensare a loro due, e voi sapete che non piango MAI! Per cui, se anche non siete amanti di manga, concedetevi la visione dell'anime. *_* E' meraviglioso! Aspetto di sapere a che team appartenete! ;)

Mayu Taneda e Takuma Kakinouchi
Manga: Segret Unrequited - Il mio primo amore per te di Kotomi Aoki
Trama: Non si può scegliere chi amare. E non si può smettere di amare. Quando Mayu da piccola conobbe Takuma, nessuno le disse della malattia al cuore che probabilmente lo avrebbe condannato a morire prima dei vent’anni. E quando Takuma da bambino promise a Mayu che l’avrebbe sposata, non sapeva di essere destinato a morire. Ma anche dopo averlo saputo, i loro sentimenti sono rimasti gli stessi e ora, giorno dopo giorno, dovranno affrontarli e scegliere come viverli. E per quanto possano essere diverse le decisioni che prenderanno, c’è una cosa che non cambia. Quando si tratta di vero amore, non importa se per un’ora o per una vita... Ogni secondo va vissuto intensamente (trama presa dal sito dell'editore italiano, Panini Comics).

Uno dei manga più belli che io abbia mai letto.
La storia è dolce e si differenzia per i temi trattati da molti altri shojo.
Lei è Mayu una ragazza dal carattere forte e deciso, ma per molti aspetti è fragile. E' innamorata di Takumi da sempre e non chiede altro di poter stare al suo fianco. Ma Takumi, visto la malattia cardiaca che lo costringe fin da piccolo ad entrare ed uscire dagli ospedali, ha eretto un muro intorno a sé. Il suo cuore potrebbe cedere da un giorno all'altro e non vuole coinvolgere Mayu in tutto questo. Ma l'ostinazione di Mayu potrà cambiare questa sua decisione?

Misaki Ayuzawa e Takumi Usui
Manga: Maid-sama, la doppia vita di Misaki di Hiro Fujiwara
Trama: Ayuzawa Misaki è la presidentessa del consiglio d’istituto dell’ex scuola maschile, Seika High School, ora aperta anche alle ragazze. Allo scopo di proteggere le neo iscritte dalla ben poco galante fauna maschile, Misaki ingaggerà una battaglia senza esclusione di colpi con i ragazzi.
La ragazza nasconde però un piccolo segreto: lavora in un “Maid Caffè”. Sfortunatamente verrà scoperta da un popolarissimo studente della scuola, Usui Takumi, che metterà in pericolo la sua doppia vita da Maid e presidentessa del consiglio d’istituto!

Misaki è intelligente, è presidente del consiglio studentesco al Liceo Seika e per aiutare la sua famiglia veste i panni di Misa-chan, una cameriera in un Maid Cafè. Nonostante il suo carattere forte traspare da ogni pagina la sua vera personalità e il suo grande cuore. Cerca di tenere nascosto il suo secondo lavoro, perché teme che possa compromettere la sua credibilità come presidente del consiglio. Ma Usui scopre il suo segreto.
Lui chi è? Un ragazzo perfetto. Riesce in tutto, è affascinante, forte, elegante. Oltre che essere un maniaco extra terreste. :P
In questa coppia c'è complicità, amicizia, ma non mancano situazioni imbarazzanti, lotte per poter stare insieme. Regalano tanti sospiri, ma anche tante risate. Il tutto diviso tra l'ambiente studentesco classico degli shojo e quello del Maid Cafè.

Devo chiarire che io vorrei fare un cosplay dedicato a Misa-chan. L'adoro! <3 E Usui è uno dei miei fidanzati di carta preferiti. Per cui se vi parlo di loro esplodono cuoricini. >///<
Anche di questo manga esiste un carinissimo anime, per cui provate a guardarlo. *_* Entrerete anche voi tra le spasimanti di Usui. <3

Ora andiamo a leggere le coppie preferite di Ilaria, QUI.
Aspetto di sapere le vostre opinioni e le vostre coppie preferite, per me è stato difficile scegliere queste, potrei fare altri dieci post dedicati. XD
Buone letture! <3

sabato 13 febbraio 2016

Prossime uscite: Newton Compton del 18 Febbraio

Infinito + 1 di Amy Harmon
Pagine: 352
Prezzo: € 12,00
Link Amazon 

Dall’autrice dei bestseller I cento colori del blu e Sei il mio sole anche di notte
Bonnie Rae Shelby è una superstar. È ricca, bellissima e famosa. E desidera morire. Finn Clyde è un signor nessuno. È brillante e cinico. Ma è completamente a pezzi. E tutto ciò che vuole è la possibilità di vivere ancora. Finn ha un passato con cui confrontarsi, Bonnie un futuro che non vuole affrontare. Un ragazzo, una ragazza, una strana serie di circostanze impreviste e una scelta: voltarsi dall’altra parte e ignorare ogni cosa o tendere la mano e rischiare tutto. Così, mentre il ticchettio di un orologio scandisce il tempo della scelta, inizia la loro avventura, un viaggio che cambierà per sempre le loro vite.
Infinito + 1 è un romanzo romantico e struggente sulle infinite possibilità dell’amore, l’ultimo della ormai consacrata e amatissima autrice Amy Harmon.
Un caso editoriale negli Stati Uniti
Acclamato da USA Today
«Un romanzo entusiasmante. Un’avventura che cambia la vita. Un intreccio indimenticabile, profondamente toccante e unico.»
USA Today
«Ti prende emotivamente, una storia d’amore che non puoi smettere di leggere. Scrittura intelligente, evocativa.»
Tammara Webber, autrice bestseller del «New York Times»

venerdì 12 febbraio 2016

Prossima uscita: Quello che non ti ho ancora detto di Angela D'Angelo

Mood: Erotico
Editore: Rizzoli
Collana: Youfeel
Pagine: 153
Prezzo: € 2,49
Uscita: 14 Febbraio 2015
Link Amazon

Certe notti sono l’alba di una vita nuova
Roberta Mancini è una biondina tutto pepe, esuberante e spregiudicata. La sua unica regola? “Nessuna responsabilità.” Soprattutto se si tratta di uomini: i suoi amanti devono rigorosamente essere attraenti, prestanti e stupidi, perfetti per relazioni brevi e senza impegno. L’incontro con il bellissimo cestista Fabrizio Boschi sembra rientrare perfettamente nel suo schema, ma l’imprevisto è dietro l’angolo, e dopo una notte di passione tutto andrà rimesso in gioco. Roberta dovrà fare i conti con un passato che ha inciso irrimediabilmente sul suo modo di vivere le relazioni, e per la prima volta nella sua vita non potrà fuggire. Mentre Fabrizio sarà obbligato a farsi carico di questa ragazza impossibile, nei cui occhi legge una richiesta d’aiuto. Perché Roberta vuole essere salvata. Anche se non lo sa.

Dopo il successo di “A letto con il nemico” e “Ogni maledetta volta”, una nuova rovente storia d’amore che vi conquisterà.

TRILOGIA DEL NEMICO
1 – A letto con il nemico, recensione QUI
2 – Ogni maledetta volta, recensione QUI
3 – Quello che non ti ho ancora detto, recensione QUI

L’autrice:
Angela D’Angelo è nata a Napoli. Laureata in Biotecnologie mediche, fin da bambina scopre la passione per la lettura grazie alle fiabe di Andersen. Ha esordito nel settembre 2014 con “Finalmente mio”, un racconto erotico che è stato per oltre un mese ai vertici della classifica Amazon della sua categoria. Nel gennaio 2015 pubblica per Rizzoli Editore, nella collana only digital You Feel, "A letto con il nemico", a cui segue “Ogni maledetta volta”. “Quello che non ti ho ancora detto” è l’ultimo capitolo della “Trilogia del nemico”.


Se siete interessati ad una copia del libro e ad un buono regalo di 15 euro seguite l'autrice sui social, il 13 Febbraio lancierà un giveaway che terminerà il  17 Febbraio. 

Twitter
Facebook
Goodreads
Amazon

lunedì 8 febbraio 2016

Lacrime in collisione di Benedetta Cipriano

Hope combatte ogni giorno contro uno stranissimo disturbo ossessivo-compulsivo, nel tentativo di mettere a tacere il dolore causato dalle delusioni passate.
Nate è un ex marine, ora istruttore di krav maga, con un ricordo ingombrante che logora la sua anima di giorno in giorno.
Eppure quando si incrociano per la prima volta, all’interno di un supermercato deserto, non possono più tornare indietro: Hope, in preda a un attacco di panico, viene soccorsa da un Nate apparso dal nulla.
Da allora, occhi negli occhi, non riescono più a fare a meno l’uno dell’altro.
Possono due anime perdute ricominciare a lottare insieme? Forse, anche quando tutto sembra perduto, c’è sempre speranza e possibilità di scelta? 

Conosco bene la cella blindata del dolore dalla quale è difficile uscire, perché quella cella diventa casa tua e abituandoti a quella prigione ti convinci che non ci sia nulla di più giusto, che è meglio vivere il dolore, perché hai armi per affrontarlo, pur sapendo che ti sconfiggerà.
Finalmente vi parlo nel dettaglio di questo bellissimo romanzo, scritto dalle magiche mani di Benedetta.

Ci sono tantissimi spunti di riflessione in questo libro: sul dolore, sull'amore, sulla rivincita personale, sulle seconde possibilità. E' un libro che può regalare attimi dolci, ma anche un po' amari.

I personaggi son ben caratterizzati, nei pregi e nei difetti, e la narrazione è alternata.
La cosa che mi ha sorpreso di più? Sicuramente la scrittura, che ho trovato ricca e matura. Coinvolge il lettore, non lo stanca, ma lo emoziona.
Riesce a trasportare nelle pagine e fa vivere le emozioni narrate. Provare per credere. <3

Nate è un ex marine, ora insegnante di krav maga che ha delle cicatrici sul corpo e sul cuore.
Ha un passato che non può dimenticare e viene divorato poco per volta del senso di colpa per le azioni che ha fatto e quelle che non è riuscito ad evitare.

Hope è una giovane donna distrutta. Cerca di resistere, ma il dolore e la delusione la stanno lacerando dall'interno. Ha un disturbo ossessivo-compulsivo che le provoca crisi di panico e che le impedisce di mangiare.
Ogni giorno, è un giorno uguale a tutti gli altri. Provo a ingerire cibo, non ci riesco. Non vomito, semplicemente non mangio. Difficile spiegare la sensazione di disagio a chi mi scruta imbambolata di fronte a una confezione di cerali.
E Nate va in suo soccorso proprio durante una di queste crisi di panico. Lei è così delicata e fragile che si sente in dovere di aiutare questa ragazza.

Inizia così una dolce guarigione, perché l'uno per l'altra sono la cura al dolore che alberga nei loro cuori. Ma certe ferite sono profonde e richiedono tempo, fiducia e amore per risanarsi.
Quella nebbia fitta la sconfiggeremo, Hope: affidati a me, ti prego, concedimi il tuo dolore.
Sapete che adoro i romanzi che parlano di problemi reali, paure tangibili ed emozioni che si possono vivere.
Ecco, questa è senza dubbio una lettura che consiglio. <3

Letture Gennaio: libri e manga

Buona sera! Oggi vi parlo delle mie letture del mese di Gennaio. Libri e manga, anche se ho letto un solo manga. Male, male. ^^"
Ma prima devo aggiungere delle letture che mi ero dimenticata di citare tra quelle del 2015.
Mi spiace averle dimenticate, ma Dicembre è stato un mese pesante ed è capitato. :(

Più forte di tutto di Elena Rose
Camilla vive una vita che non sente sua, intrappolata in una relazione che non le fa più battere il cuore di gioia ma la riempie di paura. Stefano, una volta dolce e gentile, sta diventando un fidanzato sempre più geloso ed opprimente. Quando la sua ossessione verso Camilla diventa violenta, la giovane scappa con l’anima strappata quanto la sua camicetta preferita.
Pronta a riprendere in mano la sua vita, coglie al volo l’occasione di trasferirsi lontano, convinta di non avere tempo per l’amore.
Il destino, però, non la pensa allo stesso modo e metterà sulla sua strada il sorriso triste di Philippe.
Animata da un sentimento che non credeva potesse esistere, dovrà lottare con le unghie e con i denti per scavare nel dolore del bel francese, e cercare di dare voce a quel silenzio tormentato che le è entrato nel cuore.
Riuscirà la bella italiana ad attraversare il muro che Philippe si è costruito attorno? Sarà in grado di liberarlo dalla sua angoscia? E quando il passato tornerà a mozzarle il respiro, avrà la forza di rialzarsi e lottare ancora?
Due anime segnate da avvenimenti importanti e spaventosi, la magica Parigi a fare da sfondo. Una storia di rinascita dove i veri protagonisti sono i sogni: desideri che non sono fatti per rimanere chiusi a chiave in un cassetto.
Ho letto questo romanzo in anteprima e anche per questo mi dispiace non averlo citato prima. Ma andiamo con ordine, l'ho letto e mi è piaciuto molto. Avevo scritto la recensione dedicata, ma poi ho cancellato la bozza del suddetto articolo. -_- Sono un disastro. Ma ora finalmente ho recuperato e trovate la mia opinione QUI.

Mi sono innamorata del mio migliore amico di Kirsty Moseley
Titolo originale: Always you
Riley Tanner ha un amico speciale, il migliore che una ragazza possa desiderare. Clayton Preston è per lei un grande sostegno: è leale, onesto, affidabile, gentile e pieno di attenzioni. È anche il ragazzo più ambito di tutta la scuola, ma loro due hanno sempre avuto un rapporto diretto e molto affettuoso, di pura amicizia, senza complicazioni amorose. Dopo che Riley è stata via un mese per una vacanza, però, le cose fra loro sembrano essere cambiate e la situazione si fa sempre più strana. Riley comincia a guardarlo in modo diverso, non come dovrebbe fare una semplice amica. E come se non bastasse, a complicare ulteriormente il loro rapporto ci si mette pure il nemico numero uno di Clayton: un rivale che negli ultimi tempi si sta interessando molto a Riley...

Non so da dove iniziare...per cui parto dal titolo.
Ma perché?!? Per una volta che Kirsty Moseley non ha dato un titolo come il precedente romanzo arrivato in Italia, ve lo ricordate? Il ragazzo che bla bla bla. -_- (Recensione QUI)
Perché siete andati a mettere un titolo così? :( Per riconoscere più facilmente l'autrice? Agrrrr!
Nel precedente romanzo ero un po' combattuta, era un romanzo pieno di cliché, ma la storia affrontava una tematica difficile: la violenza domestica di un padre su una figlia.
Ecco questo è un romanzo pieno di cliché, ma senza la tematica difficile.
Intendiamoci, è un romanzo semplice, senza pretese, che può coinvolgere il lettore, ma non mi ha lasciato nulla.
Abbiamo i protagonisti belli, bellissimi.
Abbiamo la friendzone ambigua.
Abbiamo dei genitori felici delle relazioni sessuali dei propri figli. "Ora vi lascio soli, così potete continuare a fare quello che stavate facendo prima..." Ammicco, ammicco. :(
Abbiamo il rivale che diventa aggressivo e ossessionato dalla bella, bellissima.
Abbiamo la prima volta da record, abbiamo orgasmi raggiunti con le carezze. Insomma...NEXT! >///<

E così finalmente arriviamo alle letture concluse a Gennaio. ^^"

Un amore diabolico - The immortal Game Saga Vol.1 di Ann Aguirre
Titolo originale: Mortal Danger
La vendetta, si sa, è un piatto che va gustato freddo. E la giovane Edie Kramer ha già sofferto abbastanza nella sua breve vita a causa di tutto quello che ha dovuto affrontare alla Blackbriar Academy: se prima meditava di prendersi una rivincita sui bulli che la tormentano a scuola, ormai è giunta addirittura al punto di volersi togliere la vita. Ma quando anche l’ultima speranza sembra perduta e Edie sta per saltare nel vuoto da un ponte di Boston, a salvarla arriva l’affascinante Kian, che le propone in cambio uno strano patto: esaudirà tre suoi desideri, ma lei in futuro dovrà rendergli il favore, facendo tre cose per la misteriosa società per cui lui lavora… Edie otterrà bellezza e successo, riscattandosi agli occhi di tutta la gente che l’ha maltrattata in passato, però dovrà pagare un prezzo davvero molto alto per la sua scelta: Kian infatti è un immortale al soldo di un gruppo di demoni. Eppure Edie non riesce a resistere al suo fascino enigmatico. E ora non sa più di chi può davvero fidarsi, in un mondo popolato di creature diaboliche.
Perché nessuno lo aveva notato? Perché nessuno aveva fatto qualcosa? Quindi ero come tutte le altre anime perse, in fondo. Volevo anch'io una mano sulla spalla, qualcuno che mi fermasse.
Questo romanzo mi è piaciuto.
Principalmente per il clima di cospirazione con sfumature soprannaturali che contiene.
Le tematiche affrontate sono diverse dal solito, la protagonista è una ragazza che sta per rinunciare alla vita per le vessazioni che che ha subito a scuola. E' una ragazza intelligente, con una famiglia particolare, ma che la ama, ma il peso degli atti che è costretta a subire la porta allo stremo.
Proprio quando tutto sembra perduto, arriva Kian.
Ammirare i ragazzi con cui non sarei mai uscita mi faceva sentire troppo come una barbona che resta con il viso incollato davanti alla vetrina di una pasticceria desiderando ardentemente ciò che non le sarà mai concesso di raggiungere, Kian era quel tipo di bellezza proibita, non era per me. Impossibile.
Un bellissimo ragazzo che le offrirà un patto.
Edie di fronte alla possibilità di vendetta non si pone molte domande, ed accetta le condizioni di Kian. Si accorgerà presto delle conseguenze delle sue scelte. Si sentirà una pedina in un gioco più grande di lei. Un ruolo che non accetta di buon grado e che cercherà di cambiare.
Durante la storia Edie inizierà a cambiare, forse proprio grazie al nuovo aspetto, acquisirà più fiducia in se stessa. Inizierà a provare sentimenti nuovi come amicizia e amore. Sentimenti che forse non sono contemplati nella sua situazione, ma che vuole difendere con le unghie e con i denti.
Eravamo due magneti con la stessa carica. Per quanto desiderassi stagli vicino, le circostanze continuavano a separarci.
Lettura consigliata!

Kitchen di Banana Yoshimoto
"Non c'è posto al mondo che io ami più della cucina...". Così comincia il romanzo di Banana Yoshimoto, "Kitchen". Le cucine, nuovissime e luccicanti o vecchie e vissute, riempiono i sogni della protagonista Mikage, rimasta sola al mondo dopo la morte della nonna, e rappresentano il calore di una famiglia sempre desiderata. Ma la famiglia si può non solo scegliere, ma anche inventare. Così il padre del giovane amico Yuichi può diventare o rivelarsi madre e Mikage può eleggerli come propria famiglia, in un crescendo tragicomico di ambiguità. Con questo romanzo, e il breve racconto che lo chiude, Banana Yoshimoto si è imposta all'attenzione del pubblico italiano mostrando un'immagine insolita del Giappone , con un linguaggio fresco e originale, quasi una rielaborazione letteraria dello stile dei fumetti manga.

Libro che ho amato. Ho amato la sua ambientazione e lo stile unico di questo romanzo.
Nella prima parte conosciamo la storia di Mikage, una giovane ragazza che resta sola al mondo.
In suo soccorso arriverà Tanabe Yuichi e Eriko, che saranno la sua ancora di salvezza.
Grazie a loro, a piccoli passi, riuscirà a tornare a vivere, ad uscire dalle tenebre della solitudine.
A piegarci non sono le circostanze o una forza esterna, la sconfitta ci colpisce dall'interno, pensai dal profondo dell'anima. Sono completamente senza energia. Proprio davanti a me qualcosa stava finendo, qualcosa che non vorrei finisse, e io non riesco nemmeno a ribellarmi, nemmeno a soffrire.
Ho adorato lo stile di Yoshimoto in questo romanzo, che in modo fresco e diretto affronta temi difficili come il lutto. Il lutto di una persona amata, come la nonna che ci ha cresciuto, o come quella del fidanzato per una giovane ragazza.
Ho trovato ottimi spunti di riflessione tra queste pagine, per cui consigliato! <3

Wicked Lovely di Melissa Marr
Titolo originale: Wicked Lovely
Aislinn vive con la nonna in una cittadina della provincia americana. La sua vita assomiglia a quella di milioni di ragazze, se non fosse per un aspetto: ha il potere di vedere le fate. Fate malvagie che infestano la città, creature pagane, maliziose e lascive che si presentano in bande a fare dispetti, divertendosi alle spalle degli umani.
Aislinn ha imparato a proteggersi da loro facendo finta di non vedere, seguendo i saggi consigli della nonna: non guardare le fate invisibili, non rivolgere loro la parola e, soprattutto, non attirare mai la loro attenzione. Ma quando alcuni esseri fatati cominciano a seguirla da vicino, le regole diventano impossibili da rispettare e lei confessa il suo segreto alla persona più cara che ha: Seth, diciotto anni, piercing e un vecchio vagone di un treno abbandonato come casa, un ragazzo verso cui prova sentimenti profondi che vanno al di là dell’amicizia. Il loro legame sarà messo a dura prova da Keenan, Re dell’Estate e guida del Regno Fatato, che vede in Aislinn la prescelta, destinata a diventare la compagna della sua vita. Per lei diventa sempre più difficile allontanarlo, resistere alla sua bellezza abbagliante, ignorare quella strana e calda alchimia che la scuote in ogni parte. Il cuore di Aislinn è diviso: dovrà fare la sua scelta, in un emozionante conflitto tra amore eterno e amore terreno.

Ottima lettura, copertina bellissima. Sicuramente continuerò la serie. <3
Recensione dedicata QUI

Witch & Wizard, il nuovo Ordine di James Patterson e Gabrielle Charbonnet
Whit e sua sorella Wisty sono due ragazzi come tanti, due fratelli normali che hanno sempre rispettato le regole imposte dal Nuovo Ordine, il regime autoritario che, dopo aver abrogato le leggi democratiche, ha istituito una ferrea censura su qualsiasi forma di espressione: musica, film, libri, arte, televisione... Eppure, una notte, la loro esistenza viene sconvolta da un avvenimento incredibile. Le guardie del governo irrompono nella loro casa e li accusano di un reato gravissimo, punibile addirittura con l'impiccagione: stregoneria. Ma ciò che sconcerta di più i ragazzi è la reazione dei genitori. Invece di protestare per quell'assurdità, infatti, consegnano ai figli due strani oggetti: una bacchetta da batteria a Wisty, che non ha mai suonato in vita sua, e un libro dalle pagine completamente bianche a Whit. Solo molti giorni dopo, rinchiusi nel braccio della morte, i due fratelli capiscono l'importanza di quei doni. Giocherellando con la bacchetta, Wisty scopre di possedere davvero dei poteri magici, mentre Whit, a poco a poco, riesce a far apparire le parole scritte nel libro. Perché quel volume, in realtà, è un manuale di magia, un manuale che potrebbe aiutare Whit e Wisty a evadere di prigione e a liberare il mondo dal giogo del Nuovo Ordine... 
Patterson è un autore che mi piace particolarmente. Anche se lo preferisco nelle vesti thriller, mi ha saputo coinvolgere anche con questo romanzo.
In questo prezioso momento della storia dell'umanità, quelli che possiedono valori e principi sono nella posizione di agire per il meglio. E il meglio, naturalmente, comprende anche prendere provvedimenti per eliminare devianti, criminali e tutti quelli che minacciano la prosperità del Nuovo Ordine.
Una società distopica, in cui viene bandita e perseguitata la magia o qualsiasi forma di idea.
Due ragazzi che non conoscono le loro vere origini. Si trovano da soli ad affrontare l'Ordine.
Nonostante la situazione poco felice, Patterson ha saputo sdrammatizzare il tutto con le personalità di Whit e Wisty. (Non vi dico la difficoltà per ricordarmi questi nomi, non mi restavano impressi. XD)
Era affetto dalla sindrome dell'elefante in una cristalleria.
Ho amato il rapporto fraterno c'è tra i due, si odiano, si fanno dispetti, ma sarebbero disposti a tutto l'uno per l'altro.
A creare confusione non solo le regole leggi della società, ma anche da qualche incidente con la magia, che i due si trovano a scoprire di giorno in giorno.
Voglio dire, immagino che qualunque persona lucida, ragionevole e nel pieno delle sue facoltà mentali non sarebbe certo rimasta calma e tranquilla: Oh, guarda un po', la mia sorellina si è appena trasformata in una torcia umana. Non ho ragione?
Insomma, mi è piaciuto!! <3

Quella notte tutto è cambiato - Rhett Series Vol. 1 di J.S. Cooper
Titolo originale: Rhett in love
Mi chiamo Rhett. Sono presuntuoso perché me lo posso permettere: ho lo sguardo adatto, i soldi, ci so fare. Sono quello con cui ogni ragazza vuole stare, anche se nessuna di loro è stata mai capace di legarmi a sé. Non voglio relazioni. Né mi sposerò mai. Ogni settimana c’è una donna diversa nel mio letto. I miei amici sono gelosi di me. I miei nemici m’invidiano. Chiunque vorrebbe essere al mio posto. E tutto nella mia vita è assolutamente perfetto. Il mio primo bacio a scuola è stato con Clementine. Lei è simpatica. Abbiamo sempre condiviso tutto. Ma non siamo mai stati insieme perché io non la amo. E proprio non m’interessa se si è innamorata di un altro e ha deciso di andarsene, di trasferirsi per un ragazzo. Non mi importa perché non ne sono innamorato. Perché non mi lego a nessuno. Mai. Questo pensavo. Poi una notte tutto è cambiato. Quella notte, tutto ciò in cui credevo è stato messo in discussione. E a un tratto, essere Rhett non significava più molto...

A rileggere la sinossi di questo romanzo mi domano...Cristina, perché l'hai letto? Evidentemente sono masochista. :(
Potrei ripetere quello che ho scritto precedentemente per il romanzo di Kirsty Moseley.
Cliché? Un oceano.
Uomini presuntuosi? Fidatevi, Rhett e i suoi amici possono vendere autostima.
Si usa il cervello? Se si intende quello situato nei pantaloni, certo che sì.
Sesso occasionale, situazioni imbarazzanti che superano ogni decenza? Ci sono.
Ragazze che per essere ammessa ad Harvard dimostrano l'intelligenza di un criceto? Sì.  
"Ma perché non possiamo avere rapporti completi senza protezioni? Ah, davvero i bambini nascono così?!" -_-
E un finale senza senso? Abbiamo anche quello.
Non mi ha lasciato nulla, se non qualche risata, ma non credo fosse l'intento di J.S. Cooper. >///>

Lacrime in collisione di Benedetta Cipriano
Hope combatte ogni giorno contro uno stranissimo disturbo ossessivo-compulsivo, nel tentativo di mettere a tacere il dolore causato dalle delusioni passate.
Nate è un ex marine, ora istruttore di krav maga, con un ricordo ingombrante che logora la sua anima di giorno in giorno.
Eppure quando si incrociano per la prima volta, all’interno di un supermercato deserto, non possono più tornare indietro: Hope, in preda a un attacco di panico, viene soccorsa da un Nate apparso dal nulla.
Da allora, occhi negli occhi, non riescono più a fare a meno l’uno dell’altro.
Possono due anime perdute ricominciare a lottare insieme? Forse, anche quando tutto sembra perduto, c’è sempre speranza e possibilità di scelta?

Felice di aver letto un bellissimo romanzo, scritto da una promettente autrice italiana. Benedetta, spero di leggere presto altre tue storie. <3
Recensione dedicata QUI

Oltre i segreti - The Tattoo Series Vol. 4 di Jay Crownover
Titolo originale: Nash
Saint Ford ha lavorato sodo per realizzare il suo sogno: diventare un’infermiera. Concentrata sul lavoro, dedita ai pazienti, nella sua vita non c’è spazio per l’amore. Non ha bisogno di un ragazzo che arrivi a turbare la sua calma, soprattutto adesso che è serena e ha dimenticato cosa le ha distrutto la vita quando era al liceo. Cupo e introverso, Nash Donovan potrebbe non ricordarsi di lei e del terribile dolore che le causò. Ma fu lui la persona che stravolse il suo mondo… e che sta per farlo di nuovo. Saint non sa che Nash non è più quello di una volta. La scoperta di uno sconvolgente segreto di famiglia lo ha profondamente cambiato, e ora sta lottando per capire cosa fare. Non può lasciarsi distrarre dalla bella infermiera che incontra ovunque. E tuttavia non può ignorare le scintille tra loro, né rinunciare a una ragazza così divertente e dolce, soprattutto ora che sembra l’unica cosa ad avere senso nella sua vita.
Bello, dolce, coinvolgente! <3 Se non avete ancora letto nulla di questa serie, dovete assolutamente recuperare!
Recensione QUI, lettura condivisa con la brava Le Recensioni della libraia. *_*

Unica lettura manga di Gennaio, che però è stata una bellissima scoperta. Il volume 1 di Devil & Love song di Miyoshi Tomori
Una nuova studentessa si trasferisce nell'Istituto Superiore Totsuka, una scuola mista di modesto livello: il suo nome è Maria Kawai, ed è stata espulsa dal Santa Katria, un ateneo femminile di grandissimo prestigio. Motivo? "Comportamento violento nei confronti di un insegnante".
A causa della sua totale mancanza di tatto nell'esprimersi, Maria viene subito emarginata dai nuovi compagni di classe...

Come ho già detto nei Booktastici 7, questo manga mi è piaciuto principalmente per la protagonista.
Maria Kawai, una ragazza che si differenzia da qualsiasi ragazza conosciuta negli shojo.
E' diretta, senza filtri e non teme il giudizio.
Si rende conto di non essere apprezzata da molti dei nuovi compagni - le ragazze la odiano per la sua bellezza e per i suoi modi, i ragazzi la venerano, ma la considerano troppo particolare - ma non si fa spaventare dalle situazioni.
Affronta tutto a testa alta, ogni nuova sfida. Si è scoperto poco su di lei e sul suo passato. E son curiosa di scoprire la sua storia.

E con questo abbiamo finito. Avete letto qualcosa tra le letture citate? Come sempre aspetto le vostre opinioni. :)
Buone letture! <3